Protesi Mutars

Rivestimento in materiale ceramico TiN

Rivestimento in materiale ceramico TiN per la profilassi delle allergie


Rivestimento in materiale ceramico TiN
Come per le componenti metalliche della sostituzione del ginocchio totale, le componenti articolari metalliche  del sistema MUTARS® sono realizzate in lega di CoCrMo. Dalla fine degli anni 70 e 80 dell'ultimo secolo, gli impianti  in Cromo Cobalto hanno un piccolo contenuto di Nickel per aggiungere resistenza all'impianto.

Il Nickel è la causa primaria delle allergie al metallo, anche se alcuni pazienti hanno mostrato di essere ipersensibili agli altri metalli come Cobalto e Cromo.
L'uso di componenti in titanio non può risolvere questo problema, perché l'usura delle articolazioni degli inserti in polietilene aumenterà e quindi il tempo di sopravvivenza della protesi è ridotto. Dalla fine degli anni 1990 il TiN (Rivestimento in Nitruro di Titanio) è stato applicato con successo per proteggere il corpo contro gli  ioni di metallo che potrebbero provocare reazioni allergiche. Il rilascio  di ioni mettalici degli impianti rivestiti in TiN è inferiore al limite di rivelabilità [3]. Con il rivestimento in TiN  gli impianti migliorano le proprietà ceramiche  e mostrano ancora megliori caratteristiche di usura rispetto i componenti in CoCrMo [4].

I rivestimenti in Ceramica presentano le seguenti proprietà:

- Incremento delle durezza della superficie articolare

- Incremento resistenza alla scalfitura

- Basso coefficiente di attrito

- Migliorata bagnabilità superficiale

- Minore usura della superficie

- Maggiore resistenza alla corrosione

- Diminuzione rilascio ioni metallo

- Rafforzata capacità di osteointegrazione

- Maggiore biocompatibilità

Per evitare reazioni allergiche, determinate parti della protesi possono essere fornite con un rivestimento in ceramica (TiN).

Dal momento che  tutti i componenti del sistema Tumorale sono costituiti da lega di titanio, questo riguarda soltanto le componenti che sono state fatte in lega di CoCrMo.

I numeri di referenza degli impianti con  rivestimento in TiN hanno il suffisso N dopo l'ultima cifra (esempio xxxx-xxxxN).

[3] Effekt einer Oberflachenbeschichtung von Kobalt-Chrom-Molybdan und Edelstahl-Prufkorpern mit TiNbN Bzw. TiN auf Nikel-Chrom, und kobaldfreisetzung: Beurteilung über Eluatanalyse und in-vitro-Zytokinfreisetzung peripherer Blutzellen, Universitat Munchen (D) 

[4] Test Report A219/05.1 IMA Dresden

 

Scarica documentazione: Rivestimento in materiale ceramico
| Argomento: Rivestimento in materiale ceramico
| TAGS: metal ions release